It's All Over Now #6

by - 12:00

Dopo il post sui cosmetici a cui ho deciso di regalare una seconda opportunità prima di decidere se liberarmene definitivamente, oggi vi mostro i prodotti/accessori che non vedranno l'alba di domani.

I prodotti per le labbra sono decisamente i più vecchi, riguardando alcune vecchie foto su Facebook direi che alcuni risalgono addirittura al 2008 o poco prima.


Il Deborah Atomic Red 13 (swatch qui) è stato il primo rossetto scelto e acquistato da me, da questo si può quindi intuire come già ai tempi avessi un debole per la gamma cromatica dei prugna, dei borgogna e dei viola, anche se molto spesso declinati in versione soft, come nel caso del lucidalabbra Guerlain Kiss Kiss 721 Purple Star. Questo lipgloss era splendido in ogni suo aspetto, confezione inclusa - che meraviglia le incisioni sul tappo! - ma, come tutti i prodotti della categoria, peccava sul fronte durata, per questo l'ho abbandonato in favore di rossetti più performanti.

Il Lip Envy di Urban Decay nella tonalità Greedy invece è un poco più recente, seppur comunque abbia la sua bella età. Me l'ero fatta portare da un amico che vive negli States dopo averlo sentito nominare in un video di Clio, quando UD ancora non era sbarcata in Italia mi pare.
All'epoca era un prodotto abbastanza innovativo, di tinte labbra si sentiva parlare ben poco, però ammetto che non è mai riuscito a conquistarmi del tutto. L'applicazione era difficoltosa, il prodotto non riusciva a stendersi in maniera omogenea e anche la durata non era eccelsa (non usciva illeso dai pasti, per intenderci). Per questo l'ho sempre usato poco e malvolentieri e ormai mi sembra inutile continuare a conservarlo.

La matita L'Oreal Paris Infaillible Lip Liner 711 Invincible Red risale sempre ai primi anni 2000. Mi ricordo che in quegli anni cercavo disperatamente un ombretto rosso qualsiasi, ma non riuscendo a trovarlo (alcuni colori ancora non erano stati sdoganati per essere utilizzati sugli occhi), avevo ripiegato per questa lip liner. Come matita labbra vera e propria l'ho usata pochissimo, si tratta di un punto di rosso troppo aranciato per piacermi davvero, da quando poi ho ricevuto in omaggio il pastello labbra Teatro/Crimson di Neve Cosmetics non c'è stata più partita.

L'ombretto Mono Hi-Tech n.7 di Deborah non so come sia approdato nel mio stash, probabilmente mi è stato passato da Madre che deve averlo a suo volta ricevuto in regalo. Si tratta di un ombretto azzurro shimmer quasi metallizzato. Azzurro, capite? Io l'azzurro non lo metto nemmeno sotto tortura!
Ho tentato di regalarlo a qualche amica, ma nessuna l'ha voluto, poi si è frantumato cadendo a terra e a questo punto il cestino è l'unica opzione rimasta.

Sullo smalto (un top coat trasparente di Royal Make Up) non ho molto da dire: è quasi terminato e il pennello fatica ad andare a pescare il prodotto sul fondo della boccetta, in più è quasi completamente secco, per cui mi tocca gettarlo.

Il pennello invece è un acquisto che ho fatto da Tiger non moltissimo tempo fa. Avevo bisogno di un kabuki "da combattimento" da tenere in borsa per i ritocchi, ma non volevo spenderci una fortuna, così quando ho visto questo a 2 euro ho voluto azzardare l'acquisto.
E ho fatto male.
Perde un sacco di peli e non ha la giusta densità per svolgere un lavoro anche solo minimamente decente: la cipria finisce per svolazzare depositandosi ovunque, tranne che sul mio viso.

Devo dire che per il momento sono abbastanza soddisfatta di queste pulizie di inizio anno. Tuttavia, sento la necessità di fare un'ulteriore "potatura" a smalti e rossetti, in ogni caso voglio prendermi il giusto tempo per sceglier bene (anche se qualcuno dice che "bisogna sceglier bene, ma bisogna sceglier presto").
Molto probabilmente i prossimi prodotti, essendo relativamente nuovi, vedrò di metterli in vendita, perciò tenete d'occhio la pagina Facebook collegata al blog nelle prossime settimane!

You May Also Like

6 commenti

  1. Mi hai ricordato che anche io dovrei fare una bella pulizia perchè ho davvero tanti prodotti che non utilizzo da anni e sono li a fare la muffa e ad occupare spazioXD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Avere tante cose inutilizzate mi urta parecchio, lo ammetto :)

      Elimina
  2. Non è facile staccarsi dalle cose, però anche io ho fatto una bella potatura, regalando ciò che non usavo a delle amiche, oppure in caso di ciofeca totale gettando via. Non è facile ma è una scelta saggia secondo me.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Saggio e liberatorio, decisamente!

      Elimina
  3. Hai fatto benissimo e ti invidio un po' perchè io a buttarli proprio via i prodotti non ce la faccio, li regalo a mia sorella e al massimo me li tengo io...certo però che se alcuni prodotti sono veramente vecchissimi e iniziano a dare problemi però meglio disfarsene...però a me sarebbe pianto il cuore a buttare quel gloss, io ne ho due di Dior che non uso mai ma che mi dispiace troppo dare via....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi urta i nervi essere circondata da cose che non uso, è più forte di me!

      Elimina